La paura è una reazione soggettiva ad un evento saliente.
Una giusta dose di paura è fondamentale per la nostra sopravvivenza, perché di fronte a situazioni minacciose o che potrebbero arrecarci danno, ci permette di attivare risposte di fuga o di attacco.
Le paure dei bambini sono naturali perché derivano dall' esplorazione continua della realtà tutta sconosciuta e quindi  minacciosa.Accanto alle paure legate alla realtà o a situazioni oggettive, ce ne sono altre associate alla loro fervida fantasia: un esempio su tutte, la paura dei mostri. Si manifesta intorno ai tre anni e finisce normalmente a sei-otto anni, periodo in cui il bambino comprende l'inesistenza dei mostri, assimilando ed imparando a gestire le paure in essi rappresentate.Per agevolare il bambino a superare la fase delle paure e sperimentare una sensazione di sicurezza, si possono utilizzare fiabe nelle quali il piccolo ed il mostro diventano amici, oppure quest'ultimo presenta delle fragilità o viene sconfitto.