Home
images/ccb/foto1.jpg

Cosa

Incontri per approfondire la conoscenza della Bibbia, per pregare insieme, per meditare su tematiche attuali, per gioire e divertirci, per pranzare o cenare insieme, insomma cerchiamo di pensare ad ogni aspetto dell'esistenza, d'altronde siamo corpo, anima, e spirito ...    Leggi tutto

Credo

Crediamo che la Bibbia, nei suoi manoscritti originali inerranti, sia stata ispirata da Dio (2Ti 3:16-17 e 1Pi 1:3). Lo Spirito Santo ha ispirato i contenuti ai vari autori, pur rispettando la loro personalità, il loro punto di vista, il condizionamento culturale ed il loro stile letterario.  Leggi tutto

Prossimamente

Parla al mio cuore

 

 Leggi

 

Leggere per vivere bene! 

 

 

I primi uomini si nutrivano di erbe, frutta e radici selvatiche.

Circa cinquemila anni fa, cominciarono a piantare in piccoli appezzamenti di terra i cavoli, le rape, le lenticchie, le fave, i cetrioli, l'aglio. Asparagi e carote, invece, sono coltivati solo da duemila anni. Nel corso dei secoli, i coltivatori hanno trasformato delle piante selvatiche in verdure e legumi: dal cavolo selvatico diffuso lungo le coste europee sono derivati i cavolfiori, i cavolini di Bruxelles, i broccoli, i cavoli verdi e rossi. In ogni epoca i viaggiatori che hanno percorso il mondo spingendosi sempre più lontano, hanno riportato dai loro viaggi piante e legumi sconosciuti. I nostri antenati non conoscevano il pomodoro, né la patata o i fagioli. Questi ortaggi, coltivati da tempo dagli indigeni dell'America Centrale e Meridionale, sono stati introdotti in Europa quattro secoli fa. Il pomodoro fu dapprima considerato una pianta decorativa. Solo più tardi ne vennero apprezzate le qualità alimentari. Ora è uno degli ortaggi più diffuso al mondo. Oggi non si scoprono più nuovi frutti o legumi, ma ricercatori, nei loro laboratori, lavorano per ottenere piante più produttive definite O.G.M (organismi geneticamente modificati).

Lo sapevate che ...

Il pomodoro è stato diffuso in tutto il mondo dopo la scoperta dell'America. I primi esemplari erano gialli (da qui il nome pomo... d'oro): all'inizio non ebbero molto successo, venivano usati solo a scopo ornamentale. Quando finalmente se ne compresero le qualità, il successo fu enorme e da allora la cucina di tutto il mondo continua ad inventare nuove ricette. L'Italia è uno dei Paesi dove il pomodoro è re, a cominciare dalla salsa con cui condiamo la pasta. Molte varietà: Perini e San Marzano per i pelati, Cuor di bue, Sardi e Ramati da mangiare crudi, Ciliegini per i sughi freschi, da industria per le salse. Ci sono anche gialli, arancioni, a strisce gialle e rosse. I pomodori sono buoni dappertutto: sulla pizza, nella caprese con mozzarella e basilico, con il pesce e con la carne. E si usano anche quando sono verdi per fare la marmellata o una salsa agrodolce e piccante di origine indiana.

Chiesa Cristiana Brianza

 

Facebook Twitter

Youtube

 

Via Monza 11, 20851 Lissone MB

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Enzo     +39 338 5246873
Elio    +39 392 6980588

 

Alleanza Evangelica Italia

Alleanza Evangelica Europea

Alleanza Evangelica Mondiale

 

 

News da Evangelici.net

evangelici.net

Appuntamenti a Lissone