Nell'opera di Klimt (Le tre età della donna), madre e figlia sono immerse in un sonno profondo e rassicurante.

La donna dalle guance colorate è raffigurata con un'espressione del volto distesa e tranquillizzante. Una serenità che è ben rappresentata anche dalla bambina posata sul grembo della madre con le sue mani e la sua innocenza di riccioli castani. Un'unione, quella tra madre e bambina, metafora del legame indissolubile che accomuna per natura, ciascuna mamma con i suoi figli.