Home
images/ccb/foto1.jpg

Cosa

Incontri per approfondire la conoscenza della Bibbia, per pregare insieme, per meditare su tematiche attuali, per gioire e divertirci, per pranzare o cenare insieme, insomma cerchiamo di pensare ad ogni aspetto dell'esistenza, d'altronde siamo corpo, anima, e spirito ...    Leggi tutto

Credo

Crediamo che la Bibbia, nei suoi manoscritti originali inerranti, sia stata ispirata da Dio (2Ti 3:16-17 e 1Pi 1:3). Lo Spirito Santo ha ispirato i contenuti ai vari autori, pur rispettando la loro personalità, il loro punto di vista, il condizionamento culturale ed il loro stile letterario.  Leggi tutto

Prossimamente

Parla al mio cuore

 

 Leggi

 

Leggere per vivere bene! 

 

 

Chi è?

Liliana Segre nasce a Milano nel 1930, in una famiglia ebraica.

Superstite dell'Olocausto e testimone della Shoah italiana, attualmente è un'attivista e senatrice a vita.

 

Attività?

È presidente del comitato "Pietre d'inciampo" che a Milano collabora con numerose associazioni che raccolgono testimonianze sulla deportazione e che si occupano dell' antifascismo.

Nel 2004 ha ricevuto una medaglia d'oro dalla città di Milano e due lauree ad honorem: la prima nel 2008 in Legge, dall'università di Trieste e la seconda nel 2010 in Scienze pedagogiche da quella di Verona.

 

Cosa fa?

Liliana Segre dai primi anni novanta ha iniziato a raccontare la sua storia nelle scuole e in incontri pubblici, per diffondere la memoria di ciò che accadde durante la seconda guerra mondiale e di quali furono le conseguenze del nazifascismo.

 

Liliana Segre ha scelto Rondine, un piccolo borgo in provincia di Arezzo, per la sua ultima testimonianza pubblica, in occasione del Giorno della memoria.

Il 27 gennaio, come ormai (forse) tutti sappiamo, è la data di liberazione di Auschwitz, il campo di concentramento e di sterminio nel quale la senatrice a vita fu detenuta tra il 1944 e il 1945. Lì vennero uccisi il padre e i nonni di Liliana. Il giorno della memoria è tale per legge dal 2000. Prima non se ne sentì pubblicamente la necessità. Perché si aspetto' così tanto? Nel dopoguerra prevalse il bisogno di rimuovere un passato di dolori, di ricominciare. Gli stessi sopravvissuti, tacquero per anni. Tra questi anche Liliana. Pochissimi milanesi sapevano che nei sotterranei della Stazione centrale di Milano, i propri concittadini ebrei e tanti altri deportati per ragioni politiche, venivano trasformati da persone, in oggetti di scarto, "pezzi" destinati al lavoro o alle camere a gas. La città voltò lo sguardo altrove. Sui giornali dell'epoca, ovviamente sotto censura del regime, nemmeno una riga.

Oggi quei sotterranei ospitano il Memoriale della Shoah. Ma solo da qualche anno. Per tutto il secolo scorso non furono altro, nel vissuto milanese, che anonimi depositi postali.

Chiesa Cristiana Brianza

 

Facebook Twitter

Youtube

 

Via Monza 11, 20851 Lissone MB

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Enzo     +39 338 5246873
Elio    +39 392 6980588

 

Alleanza Evangelica Italia

Alleanza Evangelica Europea

Alleanza Evangelica Mondiale

 

 

News da Evangelici.net

evangelici.net

Appuntamenti a Lissone