Mediateca
images/ccb/foto1.jpg

dall’uomo al pianeta, ci arrabbiamo con Dio per le morti causate da catastrofi “naturali”. Ma quanto hanno di naturale questi sconvolgimenti della terra? Quanto la terra è vittima di se stessa? In questi ultimi decenni in Italia sono state troppe le situazioni anomale che hanno portato dolore a famiglie e spettatori di reportage sempre più duri e laceranti. Terremoti, esondazioni, alluvioni, ecc. Mi sembrano situazioni incalzanti che trovano un ritmo ormai sempre più veloce e allarmante, ma noi ci stiamo riflettendo? Perchè possiamo come uomini dominare su tutto tranne sulla Natura, e quindi sull’ invecchiamento e morte stessa del padrone del pianeta? Sicuramente questo Cielo non è solo una macchia scura come dice Renato Zero in una sua vecchia canzone di successo; d’ altronde siamo sospesi fra Cielo e terra, seppure siamo ancora abituati a credere unicamente in ciò che vediamo e possiamo stringere fra le mani.

E finchè crederemo a ciò che si può solo dimostrare empiricamente, come se le emozioni, la coscienza e i sentimenti poi fossero risultati di regole matematiche ben rigide, avremo un grosso vuoto, grosse difficoltà a trovare delle risposte alle domande tipiche dell’uomo. Da dove vengo? dove vado? Con la morte biologica termina tutta la mia esistenza?

Questa cosa miserabile è la vita? Un rincorrere sogni e obiettivi e quando, a stento, raggiunti se ne aprono e spiegano davanti a noi altri manifestando la nostra incapacità a realizzarci e a trovar pace…E’ proprio vero, l’uomo ha un vuoto, un vuoto a forma di Dio.

Chiesa Cristiana Brianza

 

Facebook Twitter

Youtube

 

Via Monza 11, 20851 Lissone MB

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Enzo     +39 338 5246873
Elio    +39 392 6980588

 

Alleanza Evangelica Italia

Alleanza Evangelica Europea

Alleanza Evangelica Mondiale

 

 

News da Evangelici.net

19 Agosto 2019

Appuntamenti a Lissone

19 Agosto 2019